di warren ellis mi era piaciuto molto Planetary
(4 personaggi con super poteri che indagano sui misteri del mondo
ma alla fine era tutto un volersi bene)
l’ho dovuto leggere due volte per capire la storia.
ricordo che mi era piaciuto molto il sarcasmo e il cinismo dei personaggi.
anche io vorrei esserlo.
esserlo nel momento giusto,
non 2 giorni dopo solo in camera mia.

quindi in fiducia ho comprato anche questo.

sulla copertina di Supergod c’è un tizio crocifisso,
quindi la gente in treno vi guarderà male
perchè penserà che stiate leggendo
un fumetto che va tanto di moda tra i giovani che non hanno rispetto per niente e nessuno.
e tendenzialmente hanno ragione.

la storia è un lungo monologo di uno scienziato inglese
che spiega ad un collega americano, come hanno fatto a distruggere il pianeta.
in pratica ogni nazione costruisce un superumano/dio.
ogni nazione perde controllo del proprio supereroe/dio.
e poi botte.
ellis affronta così il tema della religione,
annientando tutto il genere umano.

il bello di questa storia è che tutto è portato a livelli assurdi senza tante spiegazioni,
ma in quel contesto tutto sembra avere un senso.
quindi se il supereroe/dio cinese costruisce un satellite con dei cervelli umano,
non ti viene da dire “eeeeeevacca”, ma un più sereno “eh be, effettivamente”.

non come dopo 9 ore di signori degli anelli dove corrono, combattono, fanno guerre,
ne fanno un altro, è morto, no non è morto,
e alla fine non c’era davvero un altro vulcano più comodo dove buttare l’anello?

ottimi i disegni di Garrie Gastonny

potete comprare il volume sul sito della BD Edizioni a soli 13€