I problemi della spesa a casa sono 2: tempo e denaro. Finalmente Amazon ha abbassato i costi di spedizione e così anche io ho provato il servizio di consegna della spesa a domicilio Amazon Pantry… risparmiando una buona quantità di tempo! Quindi partiamo con la mia recensione del servizio Amazon Pantry: opinione ottima!

Tempi spedizione e costi

A parte il nome (orribile), come sempre la qualità Amazon è al top. Sono già al secondo pacco ordinato e i tempi di spedizione sono buoni (la prima volta 2 giorni, la seconda volta 3 giorni).
comparativa prezzi amazon prime, pantry, now

Va detto che io non abito in una grande città, e dalle mie parti in campagna i costi di spedizione erano il problema principale. La novità proposta con Pantry è il costo di spedizione fisso per tutta Italia, quindi anche per chi abita in campagna e fuori dalle grandi città.

La differenza tra Pantry e Prime sta nel fatto che i prezzi di Pantry sono ribassati per essere identici a quelli degli scaffali dei supermercati, i prezzi dei prodotti alimentari sul sito Amazon “generico” vengono alzati per chi abita lontano dalle città per ammortizzare i costi di spedizione. Se abiti nelle grandi città puoi fare anche Prime Now e non c’è differenza (anzi in alcuni casi conviene, come vedi dalla comparativa dei prezzi qui sopra).

Qualità della spedizione e imballaggi

Ogni scatolone Pantry è diviso con segmenti di cartone, in spazi regolari. Questo consente una buona gestione degli spazi, anche in caso di forme irregolari (come vedete dalla foto, gli spazi la cui forma viene distorta dalle bottiglie d’acqua non incidono sulla gestione del resto della scatola). Questo interessa più il mio lato nerd che l’effettiva valutazione del prodotto. Devo dire che in generale su vari ordini tutte le cose che ho comprato sono arrivate in buone condizioni, tranne stavolta i biscotti che si sono schiacciati a causa delle bottiglie d’acqua.

Ma ora cerchiamo di essere realisti… quante volte siamo tornati a casa coi biscotti rotti nella busta della spesa? E con le uova rotte? E dei coglioni girati, ne vogliamo parlare…

Consigli facendo un ordine Pantry a domicilio


Quando ordinate Amazon vi dice in automatico la percentuale di riempimento del vostro scatolone… ma non vi dice il peso.

Quindi attenzione al peso perchè lo scatolone è veramente grande e potrebbe essere difficile portarlo a casa (specie se avete un ascensore piccolo o se proprio non cel’avete). Non mettete acqua, non esagerate coi barattoli ed i liquidi… esattamente come quando fate la spesa al supermercato e pensate che poi sarete voi a doverla portare a casa, anche in questo caso pensate che sarete voi a dover portare lo scatolone sulle scale, questo perchè la maggior parte dei corrieri non consegna fino alla porta di casa (se qualcuno gentile lo fa… meglio per voi! Poi però come minimo dovete offrirgli il caffè).

Guardatevi bene le etichette dei prodotti (questo è consigliabile anche al supermercato) e soprattutto date una letta alle recensioni (cosa che al supermercato non si può fare…).

Costi

I costi del servizio si aggiornano in continuazione per cui è inutile che ve li scriva, andate a vedere sul sito di Amazon (se avete un account Prime ci sono i prezzi più bassi). Di solito costa 3,9 € ogni scatolone, in alcuni casi fanno offerte per la spedizione gratis. Considerando il costo medio della benzina ed il valore del vostro tempo comunque anche pagando 3,9€ a consegna sicuramente il prezzo è ottimo e vale la pena spenderli così piuttosto che in benzina.

Cosa non c’è su Pantry: Km zero

Manca tutta la merce in cui la scelta “al dettaglio” è fondamentale: pane fresco, formaggi freschi, frutta, verdura. Sono tante le cose che per il momento non sono su Amazon, ma vista la qualità del servizio e dell’azienda probabilmente prima o poi offriranno anche questi beni “deperibili” (in America consegnano anche il gelato). La cosa che forse invece non ci sarà mai sono i prodotti a Kilometro Zero, cosa ottima per l’ambiente, tema che interessa ben poco alle multinazionali tipo Amazon. Quindi la cosa da valutare è l’acquisto di prodotti della vostra zona, tramite i vari Gruppi di acquisto (GAS, GDA ecc.). Questi gruppo di acquisto per la spesa domestica non li recensisco perchè ce ne sono centinaia in tutt’Italia e la loro qualità cambia tantissimo da zona a zona.

Per la speda a Km 0 vi consiglio il sito spesa dal contadino.